Come Mangiare le Ostriche


Le ostriche migliori sono sicuramente quelle provenienti dagli allevamenti marini francesi. Ci sono molti tipi e qualità diverse di ostriche, ma l’elemento comune a tutte è che vanno servite soltanto freschissime e con il guscio chiuso. Le ostriche fresche si trovano sul mercato da settembre fino ad aprile, e l’età migliore per mangiarle è dai tre ai quattro anni.

Se hai deciso di comprare delle ostriche, sappi che sono divise in categorie in base alla loro grandezza, quelle più grandi sono anche le più prelibate. Acquista, quindi, quelle più grandi e se hanno esclusivamente il guscio chiuso. Prima cosa da fare per degustarle è quella di sciacquarle in acqua e sale e di eliminare la barbetta che fuoriesce dal guscio.

Per aprirle devi munirti di particolari ed appositi coltellini che trovi in commercio, o in mancanza, di un coltello da cucina o di un oggetto metallico e appuntito (il coltellino per il parmigiano va benissimo); per preservare poi le tue mani da eventuali ferite ci sono, anche in questo caso, appositi guanti, ma puoi proteggerti avvolgendovi le mani in degli strofinacci o guanti da cucina. Importante è non tentare di aprirle a mani nude.

Comincia con il proteggerti le mani, poi tieni il mollusco con la valva piatta verso l’alto e quella concava tra il palmo delle mani, con la cerniera rivolta verso di te. Il primo metodo di apertura prevede di infilare il coltello proprio nella cerniera senza fare troppa forza, poi tenta di recidere con la punta del coltello conficcato, il muscolo che tiene unite le due valve. Fai leva con piccoli movimenti verso l’alto e il basso e vedrai che il guscio si aprirà senza problemi.

Altro metodo più professionale, infila la punta del coltello nella parte posteriore dell’ostrica, fallo penetrare delicatamente e, facendolo ruotare molto delicatamente, cerca di allentare la cerniera in modo da riuscire ad infilare il coltello tra le due valve. A questo punto fai scorrere lentamente il coltello in avanti in modo da recidere il muscolo. Togli la parte superiore (piatta) che funge da coperchio e l’ostrica è aperta e pronta da mangiare.

Il modo migliore per gustare queste prelibatezze è sicuramente al naturale:
prendi dalle 6 alle 12 ostriche per persona, lavale, aprile solo pochi minuti prima di servirle, adagiale su un vassoio con un letto di ghiaccio prestando attenzione che il loro liquido non fuoriesca, guarniscile con mezzo limone e servi subito.

Comment!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *